Una grande festa a cui partecipare da protagonisti

Due settimane di gare, più di seicento atleti provenienti da oltre settanta nazioni nel mondo, centinaia di eventi collaterali per migliaia di turisti e sportivi: questa è Cortina.

Chiudete gli occhi e sognate

È il primo Febbraio del 2021, siete allo Stadio Olimpico: assieme a voi, più di quattromila persone assistono all’apertura ufficiale dei Campionati Mondiali di Sci Alpino. Per due settimane, da domenica a domenica, quasi un migliaio di atleti sono pronti a sfidarsi sulla Vertigine Bianca e sulla Olympia, piste che hanno fatto la storia dello sci.

Un evento che catalizzerà l’attenzione del mondo intero

Sono previste nell’Ampezzano 230mila presenze: la metà sono italiani e austriaci, ma c’è una forte presenza di appassionati e sciatori dai paesi dell’Est Europa, dalla Scandinavia, e pure americani e cinesi che hanno scelto i Campionati Mondiali per un viaggio in Italia, puntando su Venezia e le Dolomiti.

14
Giorni di gare
600
Atleti da settanta nazioni
11
Titoli mondiali
1200
Volontari
2395
Metri d'altezza della partenza
230
Spettatori attesi

Christof Innerhofer: “Voglio esserci”

“Avrò 36 anni allora, ma a Cortina voglio assolutamente esserci, abito a un’ora di strada. Lì ho gareggiato fin da ragazzo e ho sempre fatto bene. La mia idea è di chiudere la carriera con i Campionati Mondiali e con le Olimpiadi, l’anno dopo” ha detto il velocista altoatesino.

Una Cortina nuova

Lo Ski festival attraverserà tutte le strade del paese. Le piste che ospiteranno le gare dei Campionati Mondiali di Sci saranno migliori, gli impianti rinnovati e ci sarà una nuova area di arrivo.

Il Comune punta ai mondiali 2021 per riqualificare piazze, strade e luoghi della città e realizzare alcune opere da tempo progettate: piscina e aeroporto in località Fiames.

E poi, il sogno, il progetto del Treno delle Dolomiti, col collegamento tra Calalzo e Dobbiaco.

SUPPORTA CORTINA 2021

Bentornata in pista, Cortina!
Condividi il percorso che faremo tutti assieme.

Informazioni utili

La “Regina delle Dolomiti” dista poco più di 150 chilometri da Venezia ed è facilmente raggiungibile in due ore d’auto attraverso l’autostrada A27 (Venezia – Belluno). Alternativa a questa tratta è l’autostrada del Brennero A22 (uscita Bressanone, si prosegue per Dobbiaco e poi si raggiunge Cortina), indicata per chi viene dal Trentino-Alto Adige (no dalla Lombardia) e dall’Austria.

Le stazioni dei treni più vicine a Cortina sono Calalzo di Cadore (35 km) e Dobbiaco collegate alla Regina delle Dolomiti da un servizio di linea di corriere in coincidenza con l’arrivo e le partenze dei treni. Comodo e veloce è il servizio di corriere gran turismo che collega Cortina alla stazione dei treni di Venezia-Mestre (in sole due ore) e quella di Bologna (in sole quattro ore). Tramite servizi treno e corriera si percorrono invece le tratte Milano-Cortina e Roma-Cortina rispettivamente in appena cinque e sei ore.

Nei periodi di alta stagione vengono effettuati collegamenti autobus con i principali aeroporti, stazioni ferroviarie e i principali capoluoghi di molte regioni italiane.

Gli aeroporti più comodi per raggiungere Cortina sono Venezia, Treviso, Verona Bologna, Trieste, Innsbruck. In particolare autolinee giornaliere e stagionali collegano la Regina delle Dolomiti con l’aeroporto di Venezia. Le coincidenze con i principali voli sono ottime, la tratta viene percorsa su confortevoli autobus in poco più di due ore. In alta stagione vengono effettuati anche i collegamenti con l’aeroporto di Treviso e Bologna.

Per qualsiasi informazione su Cortina 2021 non esitare a contattarci a info@cortina2021.com